Balneari: “La Regione chiede proroga fino al 2033”

“Non si ferma l’impegno della Regione a sostegno del settore balneare ligure. Martedì il Consiglio Regionale ha approvato un importante ordine del giorno per portare all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni l’annosa problematica del rinnovo delle concessioni balneari, affinché il Governo difenda in sede europea l’estensione delle concessioni marittimo-demaniali prevista dalla legge del 2018 dell’ex ministro della Lega Gian Marco Centinaio, che ha stabilito la proroga delle concessioni fino al 2033”.

Lo afferma il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei, che aggiunge: “Nell’ordine del giorno approvato si chiede anche di procedere alla contestuale riforma del demanio marittimo, senza la quale non è possibile stabilire i termini di applicazione della direttiva Bolkestein al comparto balneare. In gioco c’è il futuro di migliaia di famiglie della Liguria, che dopo anni ancora vivono nell’incertezza, senza sapere se poter continuare ad investire, e che sono già state duramente colpite dalla crisi legata alla pandemia”.

“Colgo inoltre l’occasione – aggiunge Medusei – per esprimere soddisfazione per i fondi di oltre 1 milione di euro stanziati a favore di 59 Comuni, su proposta dell’assessore regionale all’Urbanistica e al Demanio Marco Scajola, per i ripascimenti delle spiagge della costa ligure. Nella provincia della Spezia, in particolare, le risorse finanzieranno interventi nei Comuni di Ameglia, Lerici, Portovenere, Riomaggiore, Vernazza, Monterosso, Levanto, Framura e Bonassola”. News Balneari 4 febbraio 2021