La possibilità che la Commissione europea possa decidere di mettere in mora l’Italia in ordine alla regolazione delle concessioni demaniali – nella fattispecie l’estensione fino al 2033 delle attuali concessioni – rappresenta una eventualità da scongiurare senza appello.

Cna ha invitato i parlamentari ad essere compatti e unanimi per sollecitare il Governo a difesa delle imprese, con un appello da parte del coordinatore nazionale di Cna balneari. «Noi chiediamo ai partiti di portare le imprese balneari italiane fuori dall’incertezza – ha detto Cristiano Tomei – difendendo la norma dell’estensione delle concessioni in ambito europeo. A questa messa in sicurezza dovrà seguire la riforma generale del demanio marittimo che istituisca certezze definitive. Così come è stato fatto con l’approvazione della legge 145/2018 e la conversione in legge dei decreti “rilancio” e “agosto”. Adesso serve una riposta rapida e concreta da parte del Governo». Un appello cui hanno risposto di concerto tutti i parlamentari presenti all’incontro: Umberto Buratti (Partito democratico), Massimo Mallegni (Forza Italia), Potenti Manfredi (Lega) e Riccardo Zucconi (Fratelli d’Italia).

«Apprezziamo il sostegno manifestato dalle forze politiche – ha continuato Tomei – ma adesso è urgente un intervento a Bruxelles». Per questo, Cna Balneari ha organizzato un secondo appuntamento per oggi alle 17.30 intitolato “L’estensione della durata temporale delle concessioni demaniali marittime italiane”, oltre a Tomei, vedrà intervenire Mario Furore (eurodeputato Movimento 5 Stelle), Brando Benifei (eurodeputato e capodelegazione Partito democratico), Marco Campomenosi (eurodeputato e capodelegazione Lega), Carlo Fidanza (eurodeputato e capodelegazione Fratelli d’Italia), Antonio Tajani (eurodeputato e capodelegazione Forza Italia). Le conclusioni saranno affidate a Sabina Cardinali (portavoce nazionale Cna Balneari), la moderazione a Elisa Vitella (responsabile Cna Bruxelles). 

Link per partecipare qui. IMPORTANTE:  Il collegamento per la registrazione è disponibile dalla ore 17,00. La partecipazione è riservata alle imprese iscritte a CNA.

  16 Marzo 2021