Ecco l'attività dei Radicali contro i balneari Italiani

Atto Camera 1432 in commissione VI in sede consultiva riferite al C. 1432
Dopo l'articolo 3, inserire il seguente:
Art. 3-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio).All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 676, lettera b), le parole: «e concedibili» sono sostituite dalle seguenti: «ai fini di una loro messa a gara tramite procedure aperte»;
b) al comma 681, le parole «sono assegnate le aree concedibili ma prive di concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente legge» sono sostituite dalle seguenti: «sono indette delle procedure concorsuali aperte ai fini dell'assegnazione delle aree libere e di quelle in cui esistano concessioni preesistenti»;
c) al comma 682, l'ultimo periodo è soppresso;
d) ai commi 682, 683 e 684 la parola «quindici», ovunque ricorra, è sostituita dalla seguente: «due»;
e) il comma 686 è abrogato.
Dopo l'articolo 3, aggiungere il seguente:
Art. 3-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio).
All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, i commi da 675 a 686 sono abrogati.
Atto Camera 1432
Proposta emendativa 3.01. in Commissione XIV in sede referente riferita al C. 1432
pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 31.01.2019
Dopo l'articolo 3, inserire il seguente:
Art. 3-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio).
All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni:a) al comma 676, lettera b), le parole: «e concedibili» sono sostituite dalle seguenti: «ai fini di una loro messa a gara tramite procedure aperte»;
b) al comma 681, le parole «sono assegnate le aree concedibili ma prive di concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente legge» sono sostituite dalle seguenti: «sono indette delle procedure concorsuali aperte ai fini dell'assegnazione delle aree libere e di quelle in cui esistano concessioni preesistenti».c) al comma 682, l'ultimo periodo è soppresso;
d) ai commi 682, 683 e 684 la parola «quindici», ovunque ricorra, è sostituita dalla seguente: «due»;
e) il comma 686 è abrogato.
Dopo l'articolo 3, aggiungere il seguente:
Art. 3-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio).
All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, i commi da 675 a 686 sono abrogati.

Atto Camera 1432
Proposta emendativa 4.01. in Assemblea riferita al C. 1432-A
pubblicata nell'Allegato A del 12.03.2019
Dopo l'articolo 4, aggiungere il seguente:
Art. 4-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio)
All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 676, lettera b), le parole: «e concedibili» sono sostituite dalle seguenti: «ai fini di una loro messa a gara tramite procedure aperte»;
b) al comma 681, le parole: «sono assegnate le aree concedibili ma prive di concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente legge» sono sostituite dalle seguenti: «sono indette delle procedure concorsuali aperte ai fini dell'assegnazione delle aree libere e di quelle in cui esistano concessioni preesistenti».
c) al comma 682, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «due» e l'ultimo periodo è soppresso;
d) al comma 683, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «due»;
e) al comma 684, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «due»;
f) il comma 686 è abrogato.

Dopo l'articolo 4, aggiungere il seguente:
Art. 4-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14 – e commercio al dettaglio)
All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, i commi da 675 a 686 sono abrogati.

Atto Camera 2305
Proposta emendativa 91-septies.5. in Commissione V in sede referente riferita al C. 2305
pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 20.12.2019

Dopo il comma 726, aggiungere il seguente:
726-bis. All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 676, lettera b), le parole: «e concedibili» sono sostituite dalle seguenti: «ai fini di una loro messa a gara tramite procedure aperte»;
b) al comma 681, le parole: «sono assegnate le aree concedibili ma prive di concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente legge» sono sostituite dalle seguenti: «sono indette delle procedure concorsuali aperte ai fini dell'assegnazione delle aree libere e di quelle in cui esistano concessioni preesistenti».
c) al comma 682, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «tre» e l'ultimo periodo è soppresso;
d) al comma 683, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «tre»;
e) al comma 684, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «tre»;
f) il comma 686 è abrogato.

Atto Camera 2670
Proposta emendativa 8.02. in Commissione VI in sede consultiva riferita al C. 2670
pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 09.12.2020
Dopo l'articolo, aggiungere il seguente:
Art. 8-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14)
1. All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, i commi da 675 a 685 sono abrogati.
Dopo l'articolo, aggiungere il seguente:
Art. 8-bis.
(Abrogazione delle disposizioni in materia di concessioni demaniali marittime – sentenza Corte di giustizia dell'Unione europea, 14 luglio 2016, n. C-458/14)
1. All'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 676, lettera b), le parole: «e concedibili» sono sostituite dalle seguenti: «ai fini di una loro messa a gara tramite procedure aperte»;
b) al comma 681, le parole: «sono assegnate le aree concedibili ma prive di concessioni in essere alla data di entrata in vigore della presente legge» sono sostituite dalle seguenti: «sono indette delle procedure concorsuali aperte ai fini dell'assegnazione delle aree libere a di quelle in cui esistano concessioni preesistenti»;
c) al comma 682, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «cinque» e l'ultimo periodo è soppresso;
d) al comma 683, primo periodo, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «cinque»;
e) al comma 684, la parola: «quindici» è sostituita dalla seguente: «cinque».