Federbalneari denuncia alla Procura il Dirigente di Olbia Ing. Molinari.

Come preannunciato e dopo aver tentato di scongiurare, con ogni mezzo questo passo, afferma il presidente di Federbalneari Sardegna Mario Isoni, siamo stati costretti a denunciare il firmatario del documento, che dopo essersi schierato a favore delle aste e contro le proroghe automatiche, ha deciso di firmare lui una nuova proroga automatica di un anno alle imprese balneari sarde (in cui lavorano tante famiglie).
Non si possono violare le leggi a tutela della Sardegna e sperare di farla franca - dice il segretario Regionale Claudio Maurelli. La situazione era ormai insostenibile e sempre più esplosiva. È giunto il momento di porre fine alla irresponsabilità del comparto dirigenziale, che collabora con i pochi comuni costieri ad oggi contro le leggi in vigore. Non lo facciamo solo per tutelare la legge, ma perché abbiamo un dovere di fronte a migliaia di famiglie, che tutti dovremmo ringraziare a cominciare dai Sindaci, per aver salvato tantissimi turisti, accolto in Sardegna stranieri e sostenuto l'economia di questi stessi Comuni. Se non vengono sostenuti dai rispettivi Sindaci e Dirigenti lo facciamo noi. Dispiace che vadano di mezzo i dirigenti comunali, ma talvolta bisogna esser responsabili e lavorare con cognizione di causa. Ricevo chiamate ogni giorno di famiglie disperate. Ora basta davvero. La stagione inizia a maggio e quale famiglia può preparare investimenti e dare lavoro se c'è chi invece di sostenere questo le vuole eliminare? Ieri 28 gennaio ci siamo recati alla Procura di Tempio Pausania per protocollare la denuncia nei confronti del dirigente olbiese Molinari. In settimana toccherà ad Arzachena ed a seguire, tutti gli altri. La via penale è la via più diretta, perché non passa dalle vie ordinarie del settore amministrativo (TAR) e dato che, Federbalneari Sardegna è garantista ma di parola, auspichiamo nel mentre una seria riflessione da parte dei dirigenti dei pochi comuni rimasti Loiri, Orosei, Posada, Quartu, Cagliari.
Siamo a disposizione e supportiamo tutti i balneari sardi continuate a scriverci alla segreteria WhatsApp 3290170940.